IH870 USTICA – GLI ERETICI di Antonio Bordoni

In questi giorni è uscito un libro interessante e assolutamente documentato scritto da Antonio Bordoni.

IH870 USTICA

GLI ERETICI

 

L’autore è un esperto ed ha già pubblicato “Quando il cielo esplode, bombe e missili contro aerei di linea” oltre che, in inglese, “Airlife’s Register of Aircraft Accidents”.

Riportiamo qui l’introduzione:

Mettiamoci l’anima in pace e avvertiamo subito. Chiunque non sia disposto ad accettare il pensiero comune, il mainstream su ciò che è accaduto la sera del 27 giugno 1980 sul cielo di Ustica deve venir considerato un eretico. Così vanno le cose in Italia.

Eretico è colui che crede in una dottrina non conforme all’ortodossia di una religione. A tutti gli effetti quindi va considerato eretico colui che crede che l’aereo Itavia non cadde a causa di una battaglia aerea. A conferma di ciò si osservi la reazione che si provoca ai sostenitori dello scenario di guerra la parola “bomba a bordo”: è come nominare l’Acqua Santa in presenza di satanasso. Si, dobbiamo ammettere che il termine eretico ben si concilia tenendo conto di come si è andato sedimentando il pensiero comune vigente sull’argomento.

Scopo di questo testo è quello di elencare e quindi rendere noti i più autorevoli eretici sulla vicenda di Ustica per ricordare come essi non siano affatto pochi e, particolare importante, far notare come molti di essi appartengono alla categoria dei tecnici, degli specialisti dell’investigazione sulla sicurezza del volo, di coloro cioè che hanno assicurato con i loro studi ed esami nel corso degli anni il progresso della sicurezza dell’aviazione civile.

Dobbiamo a loro, alla loro opera condotta in silenzio dietro le quinte, se ogni anno contiamo un numero di sciagure aeree sempre più ridotto rispetto a quando avveniva decenni fa.

Ricordare i loro nomi e la loro opinione sugli avvenimenti di Ustica è un tentativo nuovo, inedito che da 40 anni di incessanti polemiche crediamo sia il caso di proporre al pubblico. In parallelo non potevamo esimerci dal ricordare e valutare gli argomenti dei fautori della battaglia aerea, altrimenti il nostro sarebbe rimasto un libro di parte e ciò avrebbe assolutamente vanificato il nostro operato.

Per quanto riguarda l’autore di questo libro i lettori è bene che sappiano che egli ha pubblicato un volume, unico in Italia e crediamo anche nel mondo, ove sono analizzati tutti i casi di incidenti occorsi ad aerei di linea a seguito di attentati, dal primo avvenuto nel 1933 fino ad oggi, nessuno escluso. Non è una semplice lista, ma un vero e proprio esame di tutti gli oltre 100 incidenti che hanno causato 5300 vittime provocati da atti ostili contro aeromobili civili: in pratica ogni caso di aereo civile abbattuto con bomba a bordo, o missili, o tramite attacco con aerei militari è incluso. Crediamo Pertanto di aver maturato una buona esperienza sull’argomento. Quindi, il fatto di aver voluto dedicare un libro all’incidente di Ustica è un atto dovuto perché è indubbio che l’I-TIGI sia stato oggetto di un attentato.

Siamo coscienti che tutto ciò che scriveremo non intaccherà minimamente la indistruttibile convinzione del pensiero unico diffuso dall’immaginario collettivo, ma noi ci schieriamo dalla parte di come la pensa il più grande umanista e sociologo del secolo appena trascorso, Erich Fromm:

Il fatto che milioni di persone condividano gli stessi errori, non fa di questi errori una verità. 

Buona lettura

Antonio Bordoni

Pubblicato in Home

1 pensiero su “IH870 USTICA – GLI ERETICI di Antonio Bordoni”

  1. Concordo sulla analisi sociocultare politica e confermo la coerenza della trattazione “tecnica aeronautica ” esposta Vado ad acquisire questo ulteriore documento da Voi segnalato (in aggiunta ad altro autorevole testo recentemente pubblicato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *